Come scegliere un buon rilevatore di movimento?

Oggi più che mai, l’insicurezza è una delle principali preoccupazioni di molte persone. Prima di decidere dove acquistare un nuovo rilevatore di movimento, è necessario considerare i tre criteri principali che determineranno la scelta.

Questi includono l’angolo di rilevamento del dispositivo, il tempo di trasmissione del segnale e la portata del rilevamento. Una volta definite queste caratteristiche, è possibile effettuare una scelta consapevole tra marchi affidabili come Ajax Systems.

Angolo di rilevamento

Se non siete sicuri di come acquistare il rilevatore di movimento più conveniente, potete trovare la risposta osservando attentamente l’angolo di rilevamento del dispositivo desiderato. Più ampio è l’angolo di rilevamento, più ampia è l’area che il dispositivo può coprire. Si consiglia pertanto di scegliere un rilevatore di movimento con un angolo di rilevamento massimo per rilevare qualsiasi movimento in un’area ampia.

A seconda dei modelli consigliati, l’angolo può arrivare a 360° per garantire una copertura ottimale. Tuttavia, esistono dispositivi che offrono solo un angolo di rilevamento di 180° o addirittura 110°, che può essere sufficiente se il rilevatore è installato in uno spazio chiuso come una cantina, una soffitta o l’ingresso di un corridoio.

È anche più pratico scegliere un rilevatore di movimento abbinato a un sistema di illuminazione. È particolarmente utile quando si devono portare o trasportare oggetti in soffitta o in cantina e le mani sono ingombre. Se il dispositivo rileva la vostra presenza, accende la lampada e vi illumina senza che dobbiate fare nulla.

Tempo di trasmissione del segnale

Una volta trovato il rilevatore di movimento che sembra essere il più adatto alle vostre esigenze sul nostro confronto dei prezzi, non dovreste dimenticare di guardare il tempo di trasmissione del segnale del vostro nuovo dispositivo. È l’intervallo di tempo che intercorre tra il rilevamento del movimento e l’emissione di un segnale a un dispositivo, sia esso un punto luce o un segnale acustico. Questo tempo di trasmissione è di pochi secondi per alcuni dispositivi, ma può arrivare a diversi minuti per altri.

Se il rilevatore di movimento viene utilizzato solo per proteggere la casa dagli intrusi, è consigliabile mantenere il tempo di trasmissione il più breve possibile, in modo da poter reagire rapidamente.

Campo di rilevamento

Leggendo la nostra guida all’acquisto dei migliori rilevatori di movimento, avrete già un’idea del dispositivo più adatto alle vostre esigenze. Per restringere la scelta, è necessario considerare anche il campo di rilevamento del nuovo dispositivo. Determina la distanza a cui il rilevatore può rilevare una presenza. In genere, questa portata è compresa tra 3 e 12 metri, a seconda del modello.

Il nostro consiglio è di scegliere un dispositivo con un ampio campo di rilevamento. Se il dispositivo è in grado di rilevare una presenza a una distanza di circa dieci metri dall’abitazione e attiva immediatamente un segnale, si ha il tempo di bloccare l’ingresso principale della casa, ad esempio, o di chiamare i soccorsi.

Leggi anche: Friggere fa davvero male?